BIOEDILIZIA

Ora la casa popolare è di legno

MONTAIONE. Una buona notizia per le famiglie. Anzi dieci. E una per chi ha a cuore il rispetto dell’ambiente. Sarà realizzato a Montaione un edificio completamente in legno di abete, classificato in classe energetica A+, che ospiterà dieci alloggi da destinare alla locazione a canoni agevolato. Sorgerà nell’area Peep Casanova, in via Berlinguer. Nel mese di novembre la consegna dei lavori, che saranno ultimati nell’estate 2012.
 Le caratteristiche. La struttura, su quattro piani oltre a un seminterrato, sarà suddivisa in dieci alloggi con relative pertinenze, autorimesse e aree destinate a parcheggio e a verde. «L’innovazione principale - spiega il direttore di Publicasa, Lorena Leoncini - sta nella struttura portante, che è costituita in pannelli in legno di abete. Questa caratteristica, unita ad altri elementi, quali un impianto fotovoltaico ed infissi con requisiti ad alta efficienza energetica, consentono di ottenere un edificio in classe energetica A+, che significa in termini pratici avere costi fortemente ridotti per il riscaldamento ed il raffrescamento degli alloggi e in generale un comfort abitativo di altissima qualità. Con un canone di 250-300 euro mensili».
 L’appalto. I lavori, assegnati con una gara nazionale che ha premiato l’offerta economicamente più vantaggiosa, sono stati assegnati all’associazione temporanea di imprese locali costituita dalla Campigli Legnami e dalla Engineering Costruzioni gruppo Empoli Luce, per un importo di 820mila euro, oltre a 22mila euro di oneri di sicurezza e all’Iva, per un totale di un milione di euro.
 Il bando. La proprietà dell’edificio è di Publicasa, società costituita nel 2003 dagli undici Comuni dell’Empolese Valdelsa allo scopo di governare le politiche abitative nell’ambito territoriale del circondario. Publicasa è anche il soggetto realizzatore dell’intervento. Il bando di assegnazione dei dieci alloggi invece sarà pubblicato a primavera 2012 e riguarderà i cittadini dei Comuni di Montaione e Castelfiorentino, che hanno stipulato la convenzione con la società che gestisce il patrimonio immobiliare per fissare i requisiti dei richiedenti, le priorità, la durata del contratto di locazione e gli importi dei canoni.
 Gli inquilini. I dieci alloggi di via Berlinguer non sono case popolari, ma alloggi a canone agevolato. Gli appartamenti - di nuova costruzione e ad alta efficienza energetica - saranno affittati a circa sei euro al metro quadrato al mese (più Iva). Per partecipare al bando - riservato ai cittadini di Castello e Montaione - occorrerà avere un reddito superiore a quello massimo previsto per l’accesso alle case popolari, ma allo stesso tempo un Isee al di sotto della soglia dei 35mila euro.
 Tabella di marcia. Entro la fine del mese di novembre è prevista la consegna dei lavori; poi la ditta avrà nove mesi di tempo per realizzare l’edificio. Nel frattempo sarà pubblicato il bando, in modo da arrivare al taglio del nastro, presumibilmente ad agosto 2012, con l’elenco degli assegnatari già definito.